20090905

LUCIO BATTISTI: UMANAMENTE UOMO: IL SOGNO

Uscito nel 1972, qualche mese prima de Il mio canto libero, è un disco molto diverso rispetto al successore, di cui è in qualche modo la naturale anticamera all'interno del processo di evoluzione di questo grandissimo artista (anzi, di questa incredibile coppia, non dimentichiamoci di Mogol) . I giardini di marzo, Innocenti evasioni, E penso a te, e il resto dei brani si muovono tutti su un sentiero agrodolce, tra il sogno e la realtà, che può diventare speranza o crudele verità. Come da titolo.

-----> L I N K <-----

Balthazar Smith

2 commenti:

Cecilia ha detto...

Problema tecnico: lo scaricamento dal link non va a buon fine.

BALTHAZAR SMITH ha detto...

a me va! Non so che problema tu possa avere, ma a me funziona!