20090625

BRIAN ENO: BEFORE AND AFTER SCIENCE


Prima e dopo la scienza avviene qualcosa, altrimenti non ci sarebbe un prima e un dopo. Avviene la scienza, credo. L'innovazione, i cambiamenti, i punti di vista che cambiano le loro direzioni, e tutto a un tratto devono fare marcia indietro, o spostarsi a destra, a sinistra, salire, scendere. Niente è più come prima.
Ma tra il prima e il dopo, tra il passato e il futuro, cosa c'è? Nella discografia di Eno questo disco rappresenta quello che si è stati e quello che si potrebbe diventare, è in poche parole il presente, un qui e ora. Tra i ritmi del rock e le produzioni con i Talking Heads e David Bowie e i fruscii, i silenzi e tutte quelle cose che non sentiamo - ma ci sono - presenti nei suoi dischi per aeroporti, film, viaggi spaziali, terre inesplorate: tra tutte queste cose c'è questo album.
Non a caso il disco traccia due confini ben stabiliti: la prima parte molto movimentata, divertente, bizzarra e surreale, la seconda malinconica, umorale, con gli strati d'ambiente nascosti sotto le canzoni, quasi a volersi nascondersi in attesa del balzo in avanti dell'anno dopo con Music for airports. Un addio per quello che è stato, e un ciao per quello che sarà.
Un disco per persone lunatiche, perchè tra un sorriso e un broncio succede per forza qualcosa, là in mezzo, tra un prima e dopo, c'è una rivoluzione.

Balthazar Smith

-----> L I N K <-----

3 commenti:

the black cat ha detto...

classicone
My Life In The Bush Of Ghosts e' il mio favorito

the black cat ha detto...

ps link down :\

BALTHAZAR SMITH ha detto...

fixed! Per fortuna le vie del download sn infinite...ql disco con Byrne è figo, ma per quanto riguarda le cose che ha fatto da solo questa è tra le mie favorite...